L’alternativa alla poltrona: la sedia ergonomica da scrivania

L’alternativa alla poltrona: la sedia ergonomica da scrivania
3.7 6 voti

sedia ergonomica per scrivania

 

Negli ultimi anni, la maggiore consapevolezza dei danni causati dalla vita sedentaria e dalla postura scorretta in ufficio hanno portato alla realizzazione di una serie di sedie ergonomiche, volte a migliorare la qualità della seduta e ad aumentare la produttività.

Capostipite di questa rivoluzione è stata la ditta norvegese Stokke, che ha creato una linea di sedie di legno fornite ergonomiche con caratteristiche rivoluzionarie: generalmente prive di schienale ma dotate di appoggi per le ginocchia, le sedie Stokke possono essere utilizzate in molti modi diversi. Alcuni modelli sono addirittura basculanti: in questo modo si mette costantemente in moto il bacino,provocando un movimento delle articolazioni che permette di stare seduti più a lungo senza dolori e problemi alla schiena.

Questo genere di sedie permettono di ridurre del 50% le pause dal lavoro nell’arco della giornata, aumentando la produttività e migliorando la salute dei lavoratori.

 

Tre sedie da scrivania che fanno bene alla schiena

 

Una delle sedie ergonomiche più vendute è quella di Cinius, realizzata in legno dell’albero della gomma e con un’imbottitura indeformabile foderata con tessuto resistente. Questo tipo di sedia da scrivania non ha lo schienale ma ha il supporto per le ginocchia, permettendo così di assumere una posizione ideale per la colonna vertebrale.

sedia per schiena legno
Prezzo ->>



Questo modello è inoltre dotato di rotelle, permettendo così di muoversi comodamente. Bisogna notare che, come tutte le sedie ergonomiche, la misura di questa sedia deve essere scelta con attenzione per adattarsi alla persona che dovrà utilizzarla: in particolare, non è adatta per le persone particolarmente alte o particolarmente basse perché non riuscirebbero a poggiare le ginocchia in modo corretto.

 

Chi invece desidera un modello con schienale può orientarsi sulla Varier Thatsit Balans (vedi Prezzo), realizzata dal dipartimento sedie della Stokke: in questo caso la struttura è in legno di frassino naturale mentre il rivestimento è in tessuto nero. Si tratta di una sedia basculante, che a prima vista può apparire scomoda e poco pratica ma che sul lungo periodo contribuisce in modo significativo a migliorare la propria salute ed evitare i problemi di mal di schiena. Appoggiandosi sulle ginocchia, infatti, si aumenta l’angolo tra il busto e le cosce e si aiuta la colonna vertebrale ad assumere la postura corretta. Lo schienale e gli appoggi per le ginocchia sono regolabili, rendendo la sedia adatta a persone di diversa altezza.

sedia scrivania senza rotelle

 

Se volete mantenervi in esercizio anche quando siete seduti, quella che fa per voi è la Kikka Active Chair, la sedia fitness raccomandata dai fisioterapisti: nella seduta è infatti integrato un pallone per esercizi come quello comunemente usato nel pilates che mantenendovi sempre in equilibrio contribuisce a rinforzare e tonificare la schiena, gli addominali, il collo e le cosce. Nella confezione sono inclusi gli adattatori che permettono di adattare la sedia alle persone particolarmente alte, e un manuale di esercizi per utilizzarla al meglio. È inoltre inclusa la pompa necessaria per gonfiare la palla.

Questa sedia, essendo realizzata in vinile, è inoltre adatta alle persone allergiche al lattice: si tratta di un prodotto particolare e innovativo, che vi permetterà di mantenervi in forma anche quando siete a lavoro.

sedia fitness pallone

 

Tutte le sedie ergonomiche senza schienale – i prezzi ->>

 

Ti potrebbero interessare...