Alternative a Leroy Merlin: sedie da ufficio a meno di 60 euro

Alternative a Leroy Merlin: sedie da ufficio a meno di 60 euro
4.3 12 voti

sedia scrivania economica
 

Leroy Merlin è per molti una manna dal cielo, uno di quei negozi in cui vai quando devi sistemare casa e sai che troverai tutto l’occorrente. Per chi non lo sapesse è una catena di negozi, una cinquantina in tutta Italia che offre servizi sia di consulenza che manuale (falegname, sartoria, tende su misura…) oltre ad un vasto catalogo prodotti per risistemare o ristrutturare un appartamento dalla A alla Z. Entrandoci troverete famiglie in cerca di lampade, decorazioni, porte, stufe e quant’altro perchè hanno appena cambiato casa e devono rimodernarla, oppure professionisti e artigiani per acquistare utensili, vernici e materiali elettrici. Fanno addirittura corsi per imparare l’arte del fai da te. Un vero e proprio punto di riferimento per chi intende risparmiare.

Perchè si parla di Leroy Merlin? Perchè molto spesso diventa il primo dei negozi da vagliare quando si ha la necessità di acquistare qualcosa per la casa. Ma il punto dolente riguarda il reparto “ufficio”. Forte negli ambienti giardino, bagno e cucina, risulta ancora debole per quel che riguarda scrivanie e sedie da studio e ufficio. Un punto in comune con Ikea, che è vero che detiene una buona offerta, ma sulla qualità di alcune sedute non si può certo dare 5 stelle.

 

Sedie da ufficio: alternative a Leroy Merlin

Che fare quindi se una volta passati da Leroy Merlin per acquistare una sedia da ufficio, rimanessimo con un pugno di mosche in mano? Di poltrone imbottite a poco prezzo ne avevamo già discusso, ma non delle semplici sedie. In questa pagina, abbiamo voluto indicare alcuni modelli di sedute da scrivania da prendere in considerazione se non volessimo spendere molto. Una mini classifica per capire cosa si può ordinare quando abbiamo intenzione di cambiare sedia con una più comoda e consona all’ambiente lavorativo o di casa.

 

Sedie per ufficio a meno di 60 euro

     

  • Per chi non ha grandi pretese:


     

    Una sedia essenziale, il modello Venere, ma soprattutto confortevole. I materiali costruttivi sono di ottima fattura, sia dal punto di vista qualitativo (estetica), sia quantitativo (resistenza).

    La seduta è comoda, ben imbottita e perfetta per un utilizzo prolungato, come ad esempio può occorrere durante una conferenza, una riunione o all’interno di una sala d’attesa. La sua struttura è ben costruita, pensata per essere utilizzata per anni ogni giorno, senza occorrenza di manutenzione alcuna. Lo schienale è anch’esso ben imbottito, come la seduta, ed offre grande comfort, anche durante un utilizzo prolungato; il materiale plastico che lo costituisce, inoltre, molto resistente, fa sì che l’intera sedia sia più leggera, per poterla spostare senza problemi e con grande facilità.

  •  
     

  • Ergonomica in ecopelle:


     



    La classica sedia da ufficio che ognuno dovrebbe avere. Il classico in questo caso paga. L’imbottitura del sedile è comoda fin dal primo utilizzo, e anche dopo svariato tempo risulta essere molto comoda e soprattutto pare non aver perso in alcun modo la sua ergonomicità, poiché essa stata cpncepita in fase costruttiva proprio per durare a lungo e resistere ad un numero pressoché illimitato di utilizzi. Al contempo lo schienale supporta ottimamente la schiena, per questo motivo la sedia risulta ottima anche se utilizzata per un numero prolungato di ore, aiutando a mantenere una postura corretta.
    I materiali con cui è stata concepita fanno sì che possa essere spostata con estrema facilità: le ruote scorrono velocemente, tuttavia le permettono di essere al contempo assolutamente stabile se ci si siede sopra e vi si imprime una pressione. Il montaggio è pensato per essere semplice ed attuabile da chiunque, mediante l’utilizzo di attrezzi basici e reperibili ovunque.

  •  
     

  • Cromata ed elegante:


     

    Elegante: quasi un oggetto di design. La sua struttura è resistente ed la sua linea pensata per essere gradevole all’occhio. Si presenta, inoltre, assai comoda ed ergonomica, nonostante l’imbottitura sia snella e semplice. I colori disponibili sono vari ed adatti ad ogni gusto: da tonalità semplici ed eleganti, a tonalità sgargianti e di sicuro effetto; il lato estetico rappresenta un punto senza alcun dubbio a favore, potendola sfruttare in casa come un arricchimento rispetto all’arredo, magari da abbinare al resto degli oggetti.

    I materiali costruttivi sono di pregevole fattura: la cromatura non deve ingannare: essa “nasconde” un acciaio resistente e ben piazzato, che certamente non teme pesi eccessivi o sollecitazioni esagerate. I braccioli, anch’essi cromati, si presentano al contempo snelli ma assai resistenti; sono inoltre imbottiti, il che favorisce un libero appoggio delle braccia, senza temere il contatto con il freddo dato dal materiale cromato. Le cuciture a vista sono gradevoli alla vista e non ne appesantiscono la linea, considerando per di più che son concepite per resistere nel tempo, al contrario di altre altrettanto belle a vedersi ma tutt’altro che funzionali nella durata a lungo termine.

  •  
     

  • Utilizzabile per studio e casa:


     

    Design e comodità. Il modello “Roma” è una sedia multiuso, da poter utilizzare in ogni spazio abitativo (camera, studio, cucina, soggiorno), oppure lavorativo (ufficio, sale riunioni). Il punto forte, a parte l’estetica essenziale e d’impatto, è la leggerezza, la manovrabilità: per chi spesso si trova a dover spostare per i più disparati motivi più di una sedia in serie (pulizie, disposizioni): questo modello rappresenta il modello ideale: leggera ma soprattutto resistente, grazie all’ottima cromatura e ai robusti materiali con cui è stata concepita la struttura su cui ci si siede. I piedini gommati antiscivolo rappresentano un “optional” che quasi mai si ritrova di base su una sedia, il che evita le inevitabili magagne create dai quadratini in feltro che il più delle volte si è costretti ad utilizzare per ovviare al rumore o allo scivolamento.

    La seduta si presenta snella e per nulla “pesante”, facendo sì che chiunque decida di impiegare la sedia per un lungo lasso di tempo non risenta della scomodità, perché al contrario essa risulta essere ampia ed assai comoda. Lo schienale, invece, ampio anch’esso, si adatta perfettamente alla schiena di ognuno, mettendo a proprio agio l’ospite. Le cuciture son di ottima fattura, evidenti al punto giusto e pensate per durare a lungo nel tempo.

 
Il raffronto con pregi e difetti
In conclusione, è doveroso analizzare pro e contro di ciascuna aiutandosi con questo schema che mette a confronto le dimensioni, punti a favore e piccoli difetti, tenuto conto che si tratta comunque di una selezione di sedie a poco prezzo.

DimensioniFotoPregiDifettiPrezzo
larghezza 54
altezza 49
profondità 55
studio attesaSpesa minimasenza braccioli, senza possibilità di alzarlaVedi offerta ->
larghezza 45x45
altezza seduta 45,5-57
profondità /
schienale imbottitoimbottita e consigliata per chi soffre di mal di schiena.rifiniture approssimativeVedi offerta ->
larghezza 57
altezza 49/59
profondità 52
elegante di designcomoda e di designruote non sempre affidabiliVedi offerta ->
larghezza 45
altezza 42
profondità 50
sedia ufficio o scrivania casaleggera, utilizzabile anche come sedia aggiuntiva da pranzo.non adatta per chi la usa 8 ore al giorno.Vedi offerta ->

 

Ti potrebbero interessare...